Posts Taggati ‘clandestini’

Barcone soccorso al largo di Bari, 8 arresti

Scritto da biblioteca on . Postato in Classe 1

171 migranti sfidano i pericoli del mare e le leggi di altri Paesi per sfuggire alla povertà e alla guerra.

Bari, 19 novembre (TMNews). Erano partiti dieci giorni fa dall’Egitto.
Avevano pagato 4 mila euro per la traversata. Lo sbarco però non è andato a buon fine per 171 migranti intercettati la scorsa notte a 12 miglia al largo di Bari. Tra gli immigrati, tutti uomini di nazionalità egiziana, tranne 5 somali, c’erano 57 minorenni. A guidare il barcone 8 egiziani, i presunti scafisti che stamattina sono stati arrestati dalla polizia di frontiera, squadra mobile, finanza e capitaneria di porto.
I membri dell’equipaggio dovranno rispondere di favoreggiamento dell’immigrazione clandestina aggravata. I minorenni, una volta soccorsi e rifocillati, sono stati smistati in diversi centri di accoglienza. Gli adulti entro stasera saranno rimpatriati con un volo diretto da Bari in Egitto.
I clandestini sono arrivati dopo mezzanotte al porto barese, a bordo di un motopeschereccio lungo circa 30 metri, denominato «Squalo del mare». Alle 19 ieri sera l’imbarcazione era stata avvistata da una motovedetta della guardia costiera a circa 15 miglia dalla costa. I militari, viste le precarie condizioni del carico umano, hanno avviato immediatamente le procedure di soccorso.
Sono riusciti a salire a bordo del natante trainandolo. Nel frattempo gli scafisti hanno tentato di liberarsi di un involucro con all’interno 400 grammi di marijuana, lanciandolo in mare. Ma quando sono stati accerchiati da sei mezzi, tra guardia costiera e finanza, non c’era più possibilità di fuga.
Dopo l’attracco alla banchina, 7 immigrati sono stati trasportati in ospedale per un principio di assideramento. Le loro condizioni di salute sono migliorate col passare delle ore. Per tutta la notte le forze dell’ordine hanno eseguito le verifiche investigative. I militari hanno ascoltato gli immigrati e in tanti hanno raccontato di violenze e minacce subite nel corso della lunga traversata. In alcuni casi gli scafisti hanno fatto ricorso alle armi per intimorirli e mettere a tacere le loro proteste per le indecenti condizioni igieniche, e la mancanza di cibo e acqua.
I 10 scafisti individuati a bordo di quell’imbarcazione sono stati condannati ieri a 8 anni di reclusione con l’accusa di favoreggiamento dell’immigrazione clandestina aggravata dal numero di persone e dalla presenza di minori, e resistenza a nave da guerra.

Adattato da: www.notizie.virgilio.it

Copyright © Raffaello Libri S.p.A. - Sede Legale: Via dell'Industria - 60037 - Monte San Vito (AN)
R.I. Ancona, C.F. e Partita IVA 01479570424 - REA AN-145310